LIFE TIB



lulgio 2014 - DIVULGAZIONE

RETICULA sul Contratto di Rete

La notizia della firma riportata dall’importante rivista online

Reticula RETICULA, importante notiziario online del Gruppo di lavoro Nazionale Reti Ecologiche e Green Infrastructure, viene pubblicato da ISPRA con l’obiettivo di osservare e disseminare le novità relative al tema della connettività ecologica. Già in passato, la rivista aveva ospitato approfondimenti tecnoco-scientifici circa il progetto Life TIB.
Occupandosi anche di governance ambientale non poteva sfuggire alla redazione di RETICULA la firma del Contratto di Rete dello scorso 12 maggio. Si segnala, dunque, il box “FIRMATO IL CONTRATTO DI RETE PER LA RETE ECOLOGICA CAMPO DEI FIORI- TICINO” nell’area News del numero di 06/2014.

Scarica la pubblicazione dal sito ISPRA

maggio - giugno 2014 - DIVULGAZIONE

IL LifeTIB IN RASSEGNA

I video del Life TIB presenti nella rassegna varesina del documentario ambientale "DI TERRA DI CIELO 2014"

Foto di gruppo“Conoscere le reti ecologiche”, questo il titolo delle serate in cui il Progetto Life TIB si è fatto conoscere nel contesto di “DI TERRA E DI CIELO 2014”, rassegna del documentario ambientale promossa da Filmstudio90 con il sostengo di LIPU e Legambiente. Gli incontri (venerdì 9 maggio a Daverio e domenica 1 giugno a Inarzo) hanno visto la proiezione del trailer del documentario sul Progetto LifeTIB e delle videoclip “Connettere la biodiversità” e “Dal consumo di suolo alla rete ecologica” realizzate da Marco Tessaro e prodotte da LIPU Onlus. Massimo Soldarini ha illustrato il progetto nel suo complesso e introdotto i video.
Incentrata sul tema delle reti ecologiche anche la serata di Castello Cabiaglio di giovedì 15 maggio quando sono state presentate un serie di videoclip dedicate alle scuole e relative al progetto “I corridoi ecologici della Comunità Montana Valli del Verbano”, videoclip realizzate da Marco Tessaro, prodotte da LIPU Onlus con il sostengo della Comunità Montana Valli del Verbano.

14-15 maggio 2014 - AZIONI

L’EUROPA DELLA NATURA

Workshop internazionale organizzato da BirdLife Europe su reti ecologiche e tutela della biodiversità

Foto di gruppoLa creazione e il rafforzamento delle reti ecologiche è, e sarà in futuro, sempre più cruciale per la conservazione della natura e della biodiversità in Europa. È il tema dell’importante workshop internazionale in corso in questi giorni a Gazzada (Varese) e organizzato da BirdLife International e dalla Lipu nell’ambito del progetto Life Tib, coordinato dalla Provincia di Varese e a cui partecipano Lipu-BirdLife Italia e Regione Lombardia, con il supporto di Fondazione Cariplo.

Il workshop, dal titolo From patchwork to network: landscape scale nature conservation and connectivity vede la partecipazione di 17 Paesi partner di BirdLife in Europa. Un tema, quello trattato dal workshop, che è al centro della Strategia europea sulla biodiversità e, in particolare, del suo “Target 2”, il cui obiettivo è preservare e valorizzare, entro il 2020, gli ecosistemi e i loro servizi proprio mediante le infrastrutture verdi, e ripristinare il 15% degli ecosistemi degradati. Un obiettivo ambizioso con cui l’Europa intende dare impulso alla tutela di siti e habitat cruciali per la conservazione delle specie animali e vegetali.

Comunicato stampa

12 maggio 2014 - CONTRATTO DI RETE

CONTRATTO DI RETE: LA FIRMA!

CINQUANTA COMUNI SI IMPEGNANO COL “CONTRATTO DI RETE” PER LA SALVAGUARDIA DELLA BIODIVERSITÀ VARESINA. Sottoscritto a Villa Recalcati il documento a tutela delle connessioni ecologiche tra il Parco del Campo dei Fiori e quello del Ticino

ROSPO COMUNEDifendere la biodiversità varesina attraverso due indispensabili “autostrade” verdi. È stato firmato questa mattina a Villa Recalcati il “Contratto di rete”, un documento di governo territoriale che segna il culmine di un percorso i cui protagonisti sono Provincia di Varese, Parco Campo dei Fiori, Parco del Ticino e 50 Comuni della provincia con il sostegno di Regione Lombardia. Il Contratto riporta anche la firma dei rappresentanti Lipu-Birdlife Italia e della Fondazione Cariplo, partner determinanti del progetto che si è concluso con la sottoscrizione di stamattina.

Scopo del documento siglato è preservare i due corridoi naturali che, costeggiando il Lago di Varese e attraversando la provincia da nord a sud, collegano il Parco Campo dei Fiori al Parco del Ticino proteggendone le fondamentali connessioni ecologiche, anche in un’ottica di congiunzione tra le Alpi e gli Appennini e, di conseguenza, tra il nord Europa e il Mediterraneo. Si tratta di corridoi essenziali per la vita di flora e fauna perché sia gli animali che le piante, per sopravvivere, hanno bisogno di muoversi, migrare, scambiare il proprio patrimonio genetico con altri esemplari.

Comunicato stampa

marzo 2014 - AZIONI

ANFIBI E AREE UMIDE

Monitoraggio della fauna anfibia presso le aree umide e nei tratti di passaggio sulla viabilità. Esiti del secondo anno di monitoraggio (2013).

ROSPO COMUNEIl progetto Life TIB prevede alcune azioni rivolte a migliorare la connessione ecologica per l’erpetofauna: il ripristino di 2 zone umide in fase di interramento, la realizzazione di 8 stagni artificiali per la riproduzione e la costruzione di 5 sottopassi per l’attraversamento stradale durante la migrazione riproduttiva per anfibi, nonché la costruzione di nuovi muretti a secco utili come ambienti di rifugio per rettili. Nei siti selezionati, gli anfibi sono stati censiti a vista e al canto sia nelle zone umide che nei siti di realizzazione dei sottopassi, mentre i rettili sono stati conteggiati lungo i muretti a secco e negli ambienti più idonei ai bordi di boschi e prati.

Complessivamente nel 2013 i monitoraggi hanno evidenziato la presenza di 9 specie di anfibi (rospo comune, raganella, rana dalmatina, rana di Lataste, rana temporaria, rana verde, tritone punteggiato, tritone crestato, salamadra pezzata) e 5 di rettili (orbettino, biacco, natrice, ramarro, lucertola muraiola). Molte di queste sono fortemente minacciate e oggetto di particolare tutela, come il tritone crestato, la rana di Lataste e il ramarro. Nei siti di realizzazione dei sottopassi il censimento degli individui schiacciati su strada ha evidenziato la presenza del rospo comune e delle rane rosse. Tutti i siti individuati per la creazione di sottopassi risultano essere molto utilizzati durante la migrazione primaverile, a testimonianza dell’utilità di tali interventi per la salvaguardia dell’erpetofauna.

Relazione tecnica

marzo 2014 - AZIONI

AVIFAUNA E LEGNO MORTO

Monitoraggio delle specie ornitiche legate al legno morto. Esiti dei due anni di monitoraggio.

Picchio rosso maggioreIl monitoraggio delle comunità ornitiche è di fondamentale importanza per comprendere l’evoluzione delle biocenosi in generale, oltre ai trend delle popolazioni delle varie specie. Un insieme di specie target può quindi rappresentare un “termometro ambientale” per misurare la bontà di azioni di conservazione e gestione di un determinato sistema di aree o di habitat. Lo studio attuale è incentrato sul monitoraggio delle specie ornitiche legate al legno morto, previsto dall’azione E.2 “Monitoraggio faunistico e vegetazionale pre – durante – post interventi” del “LIFE+ TIB”.

L’obiettivo è quello di valutare gli effetti delle azioni forestali finalizzate all’aumento della necromassa legnosa in foresta, considerata una componente fondamentale per il mantenimento e l’incremento della biodiversità. Le specie target di questo studio sono il Picchio nero (Dryocopus martius), la Cincia bigia (Poecile palustris) e il Rampichino comune (Certhia brachydactyla), specie tipicamente forestali. La metodologia adottata è quella dei “punti d’ascolto”, stazioni puntiformi di rilevamento dell’avifauna. I punti d’ascolto (25) sono ripetuti due volte nel corso della stagione riproduttiva e sono localizzati sia nei pressi delle aree di intervento forestale che in quelle di “controllo” (non soggette a interventi) al fine di valutare nel tempo le possibili variazioni nella presenza/assenza, nel numero di territori o nel numero di covate per ciascuna delle specie studiate.

Relazione tecnica

TORNA SU
    ultimo aggiornamento: 14 lulgio 2014
 
redazione e realizzazione web: Marco Tessaro